Confezionatrici alimentari: la macchina professionale per ogni prodotto

Confezionatrici alimentari: la macchina professionale per ogni prodotto

Il confezionamento alimentare può avvenire in diverse modalità a seconda del tipo di prodotto da confezionare, della quantità da trattare e dalle necessità di conservazione che si vogliono soddisfare. Per ogni esigenza, esistono delle confezionatrici alimentari specifiche che possono ottimizzare il lavoro, portando a risparmi di tempo e a risultati esteticamente impeccabili.

La prima e fondamentale distinzione tra confezionatrici alimentari è quella tra macchine termoretraibili e macchine sottovuoto: si tratta di due soluzioni di confezionamento alimentare molto diverse, indicate per soddisfare esigenze differenti. Partiamo dunque da questa distinzione per inoltrarci nel mondo variegato delle confezionatrici alimentari.

Confezionamento alimentare in termoretraibile

Nel confezionamento in termoretraibile, il prodotto alimentare viene avvolto da una pellicola atossica e trasportato in un apposito forno di retrazione. Il calore del forno agisce esclusivamente sulla pellicola, portandola ad aderire perfettamente al prodotto e a proteggerlo come una sorta di seconda pelle. Il risultato ottenuto è molto gradevole dal punto di vista estetico e protegge l’alimento da polvere, umidità e agenti esterni.

Per cosa è indicato il confezionamento alimentare in termoretraibile: questa soluzione è perfetta per alimenti con basso contenuto di liquidi o in grado di conservarsi per più giorni; gli esempi più tipici sono pane e prodotti da forno, pasta, frutta; anche formaggi e salumi che non si deteriorano in tempi brevi sono prodotti adatti a questo tipo di confezionamento.

Confezionatrici alimentari consigliate:

  • Per piccole attività: per piccoli panifici e gastronomie consigliamo confezionatrici alimentari manuali, come la SYNTHESIS INOX. Si tratta di macchine compatte, convenienti, adatte a utilizzi occasionali e molto semplici da usare.
  • Per attività di medie dimensioni: in questi casi è possibile puntare su confezionatrici alimentari più performanti ma sempre versatili, come le macchine semiautomatiche della serie MODULAR. Questa soluzione ha la flessibilità necessaria per affrontare diversi carichi di lavoro, garantendo risultati esteticamente più belli a un prezzo sempre conveniente.
  • Per attività di grosse dimensioni: per attività industriali sono necessarie confezionatrici alimentari automatiche molto veloci e precise, in grado di trattare grandi quantità di prodotto. La serie PRATIKA garantisce prestazioni elevate e la massima efficienza per ogni necessità di confezionamento.
     

Altre soluzioni per pane e frutta

Prima di parlare del confezionamento alimentare in sottovuoto, dedichiamo una piccola parentesi a soluzioni alternative per il confezionamento del pane e della frutta. Oltre alle macchine in termoretraibile, per questo tipo di alimenti possono trovare efficace impiego anche confezionatrici flessibili come X-BAG, una imbustatrice verticale particolarmente indicata per supermercati, panifici e attività ortofrutticole. Il maggiore pregio di questa confezionatrice alimentare è la versatilità: X-BAG è infatti in grado di utilizzare diversi tipi di film, venendo incontro alle molteplici esigenze del settore.

 

 

Confezionamento alimentare in sottovuoto

Il confezionamento sottovuoto elimina completamente l’ossigeno presente nel prodotto e nella confezione, creando un ambiente privo di aria in cui la proliferazione di organismi aerobi viene bloccata. Questa soluzione è pertanto perfetta per garantire una lunga conservazione ai prodotti confezionati. Contestualmente, il sottovuoto preserva anche l’aroma, il sapore, la fragranza e le proprietà nutritive degli alimenti, mantenendo la loro umidità e lasciandoli così morbidi e succosi fino al momento del consumo.

Per cosa è indicato il confezionamento alimentare in sottovuoto: questo tipo di confezionamento è ideale per prodotti con alto contenuto di liquidi o particolarmente deperibili, come carne, pesce, formaggi freschi, macedonie di frutta e piatti pronti.

Confezionatrici alimentari consigliate:

  • Per uso domestico: la SAVEVAC è la linea entry-level di confezionatrici alimentari per sottovuoto, macchine manuali compatte che funzionano ad aspirazione esterna. Gli ingombri estremamente ridotti non pregiudicano le ottime performance e la robustezza della confezionatrice, costruita in acciaio inox.
  • Per attività di piccole e medie dimensioni e ristoranti: le macchine più utilizzate in questi contesti sono le confezionatrici sottovuoto a campana, di cui minipack®-torre produce versioni sia da banco che carrellate. Nella gamma delle soluzioni proposte, sono presenti anche confezionatrici alimentari in grado di stampare tutte le informazioni relative al sottovuoto prodotto, tramite l’emissione di apposite etichette.



 

  • Per grosse attività: per carichi di lavoro più ingenti è consigliabile adottare confezionatrici alimentari industriali, come quelle della serie SWING. Si tratta di confezionatrici sottovuoto ad alte performance, in cui la chiusura traslante della camera di confezionamento garantisce altissime velocità di operazione.

 

 

Confezionatrici alimentari specifiche per il confezionamento della carne: in conclusione, citiamo una macchina specificamente progettata per il confezionamento delle carni, EVAC65. Questa confezionatrice sottovuoto automatica è in grado di trattare efficacemente prodotti di medie e grandi dimensioni, richiedendo interventi limitati di manodopera. È sicuramente una soluzione perfetta per laboratori di processing e lavorazione che trattano grandi quantità di prodotto ogni giorno.

 

 

Se hai bisogno di un aiuto per individuare le confezionatrici alimentari più adatte alle tue esigenze, non esitare a contattarci utilizzando il modulo qui sotto. Buon lavoro!

 

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci subito, risponderemo a tutte le tue richieste!

Scopri di più
Chiudi